Il Fontanino

o Fonte San Felice

 

Home Page
Il Fontanino
Grognardo Ieri
Grognardo Oggi
Arrivare in paese
In giro per il paese
Come eravamo...
Eventi 2008
Il Presepe Vivente
La Festa del Pane
Altre Manifestazioni
Nei dintorni
Gazzettino

 

 

  La storia di questa fonte, che da sempre sgorga in prossimità di Grognardo, al di là del Visone, risale ai primi anni del secolo scorso.

In precedenza essa serviva per gli usi domestici, garantendo a Grognardo acqua pura e fresca anche nelle estati più torride; ed era molto apprezzata dalle massaie poiché, grazie alla temperatura costante di circa 10 gradi, permetteva nei rigidi inverni di fare il bucato senza congelarsi le mani.

Nei primi  del ‘900, i grognardesi fratelli Beccaro, che ad Acqui aveva avviato una fiorente azienda vinicola,  pensarono di sfruttare la fonte a fini curativi.

Erano gli anni della Belle Epoque, curarsi con le “acque”era la moda del momento; la zona circostante la fonte venne elegantemente sistemata a parco ricco di frescura.Omnibus a cavalli portavano gli Acquesi e coloro che facevano i fanghi al Fontanino, grazie anche alla nuova strada appena costruita; venivano a bere l’acqua “acidula” come veniva definita, poiché ricca di ferro, ma anche il rinomato Dolcetto e Moscato di Grognardo.Negli anni Venti le mode cambiarono: la Prima Guerra Mondiale aveva lasciato una pesante eredità di crisi politica e sociale, e mutato radicalmente lo stile di vita; curarsi con le acque non era più di moda ed al Fontanino tornarono orti e bosco.

 

Passò quasi mezzo secolo ed a metà degli anni Sessanta la Pro Loco, che era stata appena costituita, pensò di recuperare l’antica Fonte. La famiglia Beccaro,  mostrando ancora una volta il suo amore per Grognardo,  donò alla Pro Loco l’intera area di oltre 20.000 mq. e la sorgente; va qui ricordato come questa donazione sia dovuta soprattutto all’opera di Pio Pistarino.

L’intero parco venne ripristinato, valorizzata la Fonte e costruite le prime strutture ricettive, poi distrutte dall’alluvione del 1967 e ricostruite.

 
 

 

Oggi il Fontanino si presenta come un accogliente complesso immerso nel verde, con pizzeria, pista da ballo, tennis, giochi vari ed ampi spazi per i bambini; dal fiammeggiante forno a legna escono ad opera di Tito non solo ottime pizze ma anche la tradizionale farinata (la panisa) di ceci, croccante e dorata.

 

Importanti miglioramenti alla ricettività sono in progetto

 

 

 

Home Page | Il Fontanino | Grognardo Ieri | Grognardo Oggi | Arrivare in paese | In giro per il paese | Come eravamo... | Eventi 2008 | Il Presepe Vivente | La Festa del Pane | Altre Manifestazioni | Nei dintorni | Gazzettino

Ultimo aggiornamento: 06-01-06