I nostri primi 40 anni

 

 

 

La Pro Loco di Grognardo compie quaran’anni.

E’ oggi un’istituzione salda e matura, in grado di realizzare con determinazione e  competenza i suoi programmi.

Ma è anche un’istituzione capace ancora di sognare.

E’ infatti la realizzazione di un sogno la creazione del Parco del Fontanino, con i suoi percorsi didattici finalizzati all’osservazione naturalistica del mondo vegetale ed animale. Un sogno che va al di là di quanto immaginarono i fondatori quando ricevettero in dono da un’illustre famiglia di origini grognardesi, iBeccaro,  la proprietà del Fontanino, organizzata intorno alla fonte di “acque acidule” note da secoli e denominata Fonte San Felice.

Nella parte alta e più fittamente alberata del fondo si snodano oggi percorsi che permettono una serena passeggiata per osservare alberi, arbusti, cespugli e fiori, via via indicati coi loro nomi; è possibile con un poco di attenzione osservare anche uccelli e scoiattoli che qui dimorano e, nelle ore mattutine, caprioli e cinghiali.

Altri uccelli sono osservabili nelle voliere dove li hanno ricoverati i Servizi Provinciali per assisterli e curarli prima di rimetterli in libertà.

Il Parco del Fontanino, come tutte le cose naturali, è una creatura viva, in continuo crescere e divenire; in esso vengono rispettati i tempi della natura  senza forzature od intrusioni. Va visto come l’inizio di un progetto destinato a completarsi, nei tempi appunto naturali;  ed è in collaborazione con la natura che si procede alla sua progressiva realizzazione.

Oggi è il disegno preparatorio di quello che un giorno sarà una splendida creazione, destinata a completarsi ed anche ad ingrandirsi

Completati infatti i grandi argini di protezione lungo le sponde del torrente Visone, che lambisce con le sue limpide acque il Parco, i percorsi si svilupperanno anche sulle rive del corso d’acqua, mentre verranno gradualmente messe a dimora alberi, cespugli e fiori tipici delle nostre terre, destinati a colonizzare l’intera area.

Si tratta dunque di un progetto ad ampio respiro, che impegnerà nei prossimi anni l’attività della Pro Loco e che consegnerà alla future generazioni di Grognardo e di tutto il territorio un’area naturalistica unica e preziosa.

.

 

Pro Loco Grognardo: i primi 40 anni – la nostra festa

 Festa grande al Parco del Fontanino per il 40°anniversario della fondazione della Pro Loco.

Tanta gente, soci ed amici, tanta allegria,  e qualche momento di nostalgia nel ricordo degli amici scomparsi. Ai fondatori, un piccolo ricordo ed un grazie grande grande da tutti; ci voleva infatti un grande coraggio quarant’anni fa ad iniziare un’avventura come quella intrapresa, in un mondo tanto diverso, dove non esistevano, ad esempio, computer o telefonini, anzi per chiamare Alessandria occorreva prenotare un’interurbana.

La storia della Pro Loco di Grognardo inizia però  una decina d’anni prima; era allora Sindaco Giuseppe Carozzi e fu lui il primo ad intuire la necessità di creare un gruppo  per organizzare le feste del paese ma non gli riuscì di portare a compimento la sua intuizione poiché subentrò un’altra amministrazione. Quando, qualche anno dopo, la situazione mutò, si potè riprendere il discorso e partendo dall’esperienza di Pino e con la sua collaborazione, si costituì il primo nucleo di soci, animatore del quale fu da subito Pio Pistarino.

E fu di Pio l’idea di contattare la famiglia Beccaro che possedeva ancora in Grognardo, suo paese d’origine, la proprietà del Fontanino ed a condurre avanti la trattativa che si concluse, grazie alla sua irresistibile forza di persuasione, con una generosa dono.

Iniziò così il cammino che ci ha portati  alla situazione attuale; il bilancio di  40 anni di attività è possibile farlo guardando  il Fontanino  che , un tempo  abbandonato e selvatico , è oggi un centro di ricreazione e di serenità, grazie alle tante opere e strutture realizzate.

Ma questi  40 anni  sono solo i “primi”; grazie alla recente ultimazione   dei poderosi argini sul Visone, è ora possibile completare il Parco naturalistico con la parte acquatica, mentre si continua a sviluppare la parte botanica ed a migliorare le strutture di accoglienza. E tante altre iniziative sono in corso di realizzazione o di studio.

Nel prossimo mese la Pro Loco  organizzerà nel Parco del Fontanino  due tradizionali, speciali ed uniche Feste; la prima è la Festa del Pane, tutta incentrata su questo antico fondamentale cibo e sui prodotti dell’orto .

La seconda è la Gran Muscolata, durante la quale saranno cucinati quasi 10 quintali di freschissime cozze italiane.

E di qui inizieremo il cammino per i prossimi 40 anni.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 13-02-08